Mutuitassofissovariabilemisto.it

MUTUO IPOTECARIO

Il mutuo ipotecario è spesso confuso con il mutuo ipotecario fondiario. Si tratta di formule del tutto simili, delle quali tuttavia cambia la finalità.

- Cosa si intende per mutuo ipotecario?

Il mutuo ipotecario è quel finanziamento che consente un'erogazione di denaro con un rimborso a lunga scadenza ed è caratterizzato dall'applicazione di ipoteca su immobili a titolo di garanzia. Il mutuo ipotecario è concesso da istituti di credito come banche e società finanziarie, e può distinguersi in semplice mutuo ipotecario, oppure in mutuo ipotecario fondiario.

www.prestitionline.it

- Quali sono le differenze tra mutuo ipotecario e mutuo ipotecario fondiario?

Il mutuo ipotecario ed il mutuo ipotecario fondiario fanno parte della medesima categoria dei mutui ipotecari, ma sono distinguibili per caratteristiche e finalità differenti. Il mutuo ipotecario è un finanziamento che trova impiego a titolo di prestito personale, in quanto non è strettamente legato all'acquisto di un immobile. In genere il mutuo ipotecario viene garantito da ipoteca su immobili di proprietà, il cui valore, dopo perizia, viene monetizzato per concedere liquidità al cliente. Tale liquidità potrà essere utilizzata liberamente. Il mutuo ipotecario fondiario, invece, trova la sua finalità nell'acquisto di un immobile, che a sua volta verrà sottoposto ad ipoteca per diventare esso stesso la garanzia. In questo caso l'erogazione servirà a pagare l'immobile nuovo ipotecato.

- Come si estingue il mutuo ipotecario?

Il mutuo ipotecario è, come tutti i finanziamenti, associato ad un piano di ammortamento contrattuale. Pertanto, l'estinzione del mutuo ipotecario prevede il pagamento regolare di tutte le rate previste dal contratto, in modo regolare e puntuale fino all'ultimo versamento. L'estinzione del mutuo ipotecario dovrà comprendere anche il versamento degli interessi, ma, al tempo stesso, si dovrà provvedere anche all'estinzione dell'ipoteca gravante sull'immobile ipotecato, mediante cancellazione. È molto importante che i versamenti rateali dell'ammortamento avvengano regolarmente, altrimenti si potrà incorrere in pignoramenti da parte dell'istituto bancario cui si deve il capitale, con la possibilità di perdere la propria casa ipotecata.

- Come si cancella l'ipoteca di un mutuo ipotecario?

Cancellare l'ipoteca da un mutuo ipotecario fino a qualche anno fa era una procedura che richiedeva l'intervento di un notaio, andando incontro a tempi d'attesa e al sostenimento di salati onorari per il professionista. Grazie alla legge Bersani, è ora possibile fare cancellare l'ipoteca gratuitamente, con una semplice raccomandata a/r, dove, in massimo 30 giorni dalla data della lettera, l'istituto bancario dovrà dare comunicazione alla Conservatoria della cancellazione dell'ipoteca sull'immobile.

- Il mutuo ipotecario per quanto conserva l'ipoteca?

Il mutuo ipotecario conserva in genere l'ipoteca a garanzia per un periodo di venti anni, a partire dal momento in cui il mutuo è stato concesso. Tuttavia, il periodo può variare in base alla durata del mutuo. Se il mutuo ipotecario è decennale l'ipoteca si estingue con esso, se trentennale l'ipoteca va rinnovata alla scadenza dei venti anni.

Mutuo ipotecario aggiornato il 12 Aprile 2017

300x250 Image Banner 300 x 250

Vai alla home:Mutuitassofissovariabilemisto.it

mutuo ipotecario

300x250 Image Banner 300 x 250